MASSIMO MODESTI

 

Pedagogista interculturale e ricercatore in antropologia, svolge attività di consulenza e formazione rivolte a genitori, insegnanti, educatori e professioni sociali, con particolare attenzione alle tematiche delle famiglie con background migratorio e delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transgender.

È da sempre attento ai percorsi di crescita dei figli di immigrati (seconde generazioni) e al loro protagonismo nella vita sociale e pubblica. Nei medesimi ambiti, svolge attività di ricerca intrecciando le tematiche dell’etnicità, delle sessualità e del genere. È autore di saggi e articoli scientifici.

Svolge attività di consulenza e formazione rivolte a genitori sia italiani che stranieri, e a giovani/adolescenti in contesti interculturali: promotore del primo studio italiano sull’esperienza delle seconde generazioni LGBT, su queste tematiche ha avviato una collaborazione con alcune associazioni di immigrati a Milano. Ha partecipato a vari progetti di ricerca dell’Università di Verona nell’ambito dell’educazione speciale e degli studi sulle migrazioni. È membro del Centro di ricerca Politesse – Teorie e Politiche della Sessualità (Università di Verona) e fondatore di Orientamenti – Centro di consulenza su omosessualità e identità di genere (Milano).