JOHN SEARLE

John Searle è noto in tutto il mondo per aver dato vita all’esperimento mentale della “stanza Cinese”. Il filosofo vuole dimostrare che non possiamo assimilare la mente dell’uomo al funzionamento di un computer: nessun computer, sostiene Searle, può “pensare” nello stesso modo in cui pensano gli esseri umani. Il presupposto di partenza è che il computer non ha bisogno di comprendere il linguaggio o altri codici simili per elaborare l’informazione.
Professore di filosofia presso l’Università della California a Berkeley, è noto per i suoi contributi alla filosofia del linguaggio e alla filosofia della mente. Ha ricevuto il premio Jean Nicod nel 2000, il National Humanities Medal in 2004 e il Mind & Brain Prize in 2006.


John Searle sarà alla Cavallerizza il 3 aprile – ore: 16:00 – 17:00 –

 

La coscienza è quella cosa che comincia ad apparire al mattino, quando dallo stato di sogno e di sonno passiamo allo stato di veglia e permane per tutta la durata del giorno fino a sera, quando, tornando a dormire, diventiamo incoscienti.